THE TRUMAN SHOW

THE TRUMAN SHOW
V.O. SOTT.
EVENTO 5€

Genere: Commedia, Drammatico

Regia: Peter Weir

Con: Jim Carrey, Ed Harris, Natascha Mc Elhone, Laura Linney, Noah Emmerich, Holland Taylor, Brian Delate, Paul Giamatti, Harry Shearer, Peter Krause, Heidi Schanz

Durata: 103

Lingua: Inglese con sottotitoli in Italiano per non Udenti

Lingua: n/p

Trama: "E se ci fosse qualcuno che controlla completamente la nostra vita? Se tutti quelli che ci circondano fossero complici di una gigantesca macchinazione: e se io ne fossi al centro, completamente solo, all’oscuro di tutto? Giustamente Richard Wilson su The Guardian scrive che Truman Show non è soltanto un film sulle aberrazioni di un mondo in cui i media hanno definitivamente soppiantato la realtà al punto di averne creato una artificiale solo per ragioni di audience. Le domande di Jim Carrey, in una delle sue interpretazioni allo stesso tempo più brillanti e drammatiche, sono quelle che chiunque si è fatto almeno una volta, di fronte ad un mondo ostile e minaccioso, in una vita in cui tutti siamo piombati senza averla scelta. Satira dell’ egemonia che le comunicazioni di massa esercitano sulla nostra vita (ma precedente l’avvento della rete e dei social), possiede un passo inarrestabile e una grazia elegante e spietata. La regia cristallina di Peter Weir che, ancora una volta, dopo Picnic ad Hanging Rock e L’attimo fuggente, costruisce mondi chiusi e inviolabili, monadi dall’ingranaggio mirabile dominate da un potere sinistro (come farà anche con il vascello di Master and Commander), alimenta la commedia mentre prepara una ribellione assurda e drammatica che disegna, come in un mito, un gesto eroico" Mario Sesti. La vita di Truman Burbank nella cittadina di Seahaven scorre all'apparenza tranquilla: lui lavora come agente assicurativo, ha una moglie infermiera in ospedale, e i vicini di casa tutte le mattine lo salutano con un cordiale 'buon giorno!'. Truman a dir la verità avverte un po' il peso di questa routine, e progetta di fare viaggi, visitare altri paesi, fare nuove esperienze. Ma al momento di concretizzare queste idee, qualcosa sempre lo rimanda indietro: l'impiegata dell'agenzia gli dice che i posti sono esauriti, e anche in macchina il traffico impedisce di uscire di città. Truman si scontra con ostacoli che col passare del tempo cominciano ad apparirgli strani e inspiegabili. Quando, finalmente deciso ad andare a fondo di questi fenomeni, si confida con l'amico Marlon, quest'ultimo commette l'errore che rivela l'inganno. Seahaven non è mai esistita: è solo un gigantesco studio televisivo di Los Angeles dove Truman, del tutto ignaro, vive dalla nascita, dove tutto è azionato meccanicamente e le persone (moglie, amici, colleghi di lavoro) sono attori appositamente ingaggiati.

Seleziona un orario
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.